Soprattutto musica, tanta buona musica dalle consolle delle discoteche umbre per dire addio al 2008 e salutare il nascente 2009.
La tendenza per il party più lungo dell'anno, infatti, sembra evitare le starlette - ovvero gli ospiti più o meno famosi e pagati - al tavolo d'onore di bordo pista, preferendo piuttosto accogliere uno o più nomi di grido al mixer.
Per questo motivo il 31 dicembre al Tu Candela torneranno ad accendersi i riflettori su David Mancuso, già protagonista di una fortunata serata nel locale perugino lo scorso ottobre.
Un cenone come vuole la tradizione, poi via libera al particolarissimo estro di questo dj che è stato uno dei fondatori della scena dance contemporanea e un vero pioniere della consolle: insieme a Larry Levan, infatti, del Paradise Garage, Mancuso con il suo party "The Loft" - così si chiamava perché si svolgeva proprio dentro il loft newyorkese nel quale lui abitava - creò davvero la club culture.
E allo stile di allora David si è mantenuto fedele: una cifra inconfondibile la sua, per la quale i brani non sono propriamente miscelati, piuttosto suonati uno di seguito all'altro, con grande semplicità e pulizia; una modalità che senz'altro sarà apprezzata durante il party di fine anno dal pubblico perugino.
Musica a 360 gradi, invece, al Matrioska di San Nicolò di Celle, dove nella sala principale suonerà una vecchia conoscenza del mondo della notte nostrano: Enzo Persueder, il mitico disk jockey del Bandiera Gialla, che ancora oggi come vent'anni fa, diverte il pubblico sia grazie alla capacità di mescolare assieme i generi musicali più diversi - basta che siano adatti a mantenere alti l'allegria e il ballo - sia grazie al suo one-man-show dalla consolle, che con battute e travestimenti riesce sempre a coinvolgere la gente e mantenerla in pista.
La notte di Capodanno della discoteca Abacab di Narni Scalo, invece, manterrà saldamente al timone della sua consolle il resident Giò Brunetti, il quale ha promesso una serata ricca di ricordi speciali, con un programma volto alla riscoperta dei brani "riempipista" dalla metà degli anni Novanta ad oggi.
In questi tempi di ristrettezze economiche, inoltre, risulta davvero appetibile la proposta del locale ternano di ingresso libero, entro le una, per le signore, cenone escluso naturalmente.
Cenone e musica dal vivo, invece, al Country Cafè di Bastia Umbra, con il gruppo degli Zero in Condotta insieme ad Annalisa Baldi, con la chioma rossa di sempre, una della voci più belle comparse a X Factor, il talent show musicale della Rai al via da gennaio prossimo nell'edizione 2009.
E gli Zero in Condotta - fra i più interessanti della scena italiana nel settore delle cover pop-rock anni Settanta e Ottanta - si augurano certo di accrescere la propria visibilità in virtù della partecipazione della loro vocalist alla trasmissione Rai.
Tantissima musica doc dalla consolle è anche la proposta della discoteca Gradisca di Ponte Valleceppi, a Perugia, realizzata in collaborazione con il Red zone Club, chiuso il 31 dicembre: un autentico esercito di dj's per il party di fine 2008 "i love Tokyo".
Si comincia con i capofila Paolo Bolognesi e Zappalà, per proseguire con Sauro, Ricky *****l, Lukino Birikino, Fabrizio Vignaroli, Mone, Mickey m, Sabolo, Giorgì, Simone Farinelli, Lory, Moko, Romani, Cucchia, Sauro Martinelli, Master Enjoy, Monni e Alex Hollywood.
Il tutto animato dagli Ibiza Performer Samurai grazie alla collaborazione con Made in Italy Ibiza. Una notte per tutti i gusti in fatto di musica, insomma, con una simile parata di professionisti: dalla dance alla commerciale, dalla house alla electro, fino al revival e alla musica anni Ottanta e Novanta.
Echi d'Ibiza, poi, anche all'Etoile 54 di Madonna del Piano, che invita a salutare il nascente 2009 con Pacha Party, una festa dedicata al club forse più famoso del mondo, organizzata in collaborazione con il Qube di Roma.
Anche in questo caso alla consolle si alterneranno numerosi set: da Marco Casale a Tino Venditti, da Luis Berta a Christopher e poi Miss Mari, Fabio Conti, Nicola b, Giova, Dave Manuel e Hector, fino alla cornice di percussioni live di Maty Lucano.
Infine, per concludere questo elenco che non può evitare selezioni, si può ricordare il capodanno del Pocoloco di Rivotorto d'Assisi: un cenone dall'elegante servizio e poi via a Starky & Hutch, il remake della serata di fine Anni Novanta che ha segnato la storia della notte perugina, inserita in una scenografia da Hollywood Boulevard tipo "Notte degli Oscar" e con selezioni musicali di Faust-T e Fabio Pazzaglia.
Non resta che scegliere e partecipare

Lara Martini
Corriere dell'Umbria Mercoledì 31 Dicembre 2008

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie