C'è uno scienziato umbro, l'eugubino Pier Giuseppe Pelicci, a capo dell'équipe di ricercatori che ha scoperto il segreto dell'immortalità delle cellule staminali del cancro, ovvero di quelle poche cellule che sono radice e serbatoio infinito del tumore, rendendolo spesso inguaribile: si tratta di una molecola che potrebbe divenire quel bersaglio farmacologico tanto a lungo cercato per estirpare i tumori alla radice uccidendo le cellule capostipite della malattia.
Resa nota sul primo numero del 2009 della prestigiosa rivista Nature, la scoperta si deve al team del professor Pelicci, direttore scientifico del Dipartimento di oncologia sperimentale dell'Istituto europeo di oncologia, in collaborazione con le Università di Milano e Perugia.
La molecola trovata è la "p21", colpendo la quale
", nelle staminali delle leucemie, l'equipe di Pelicci è riuscita a togliere loro l'immortalità: senza "p21" le staminali hanno cominciato ad accumulare danni al genoma e quindi a morire e con loro anche l'intero tumore.
Corriere dell'Umbria Venerdì 2 Gennaio 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie