Li chiamavano semafori "intelligenti", ma l'ipotesi investigativa è che i T-red fossero in realtà truccati per aumentare il numero di multe ai danni degli automobilisti.
É per questo motivo che nei guai sono finiti non solo il progettista dei T-red, Stefano Arrighetti amministratore unico della Kria di Desio (Milano), accusato di frode nelle pubbliche forniture, ma anche l'ex comandante dei vigili urbani di Perugia, Claudio Venturini.
Nell'inchiesta condotta dai carabinieri in tutta Italia sono 109 gli indagati, tra i quali 63 comandanti di polizia municipale, 39 amministratori pubblici e 7 amministratori di società private.
Interessati sono invece 80 comuni del Centro-nord, dove sono state comminate decine di migliaia di contravvenzioni.
La notizia ha provocato un terremoto a Perugia e le reazioni non si sono fatte attendere: automobilisti e forze politiche della minoranza sono sul piede di guerra.
Alessandro Antonini
Corriere dell'Umbria Venerdì 30 Gennaio 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie