Quando tre anni fa Roberta Rizzo approdò a Perugia con l'idea fantastica di un grande festival dedicato ai bambini, non aveva ancora creato direttamente dalla sua fantasia "Le avventure di Gatto Fantasio", ma in qualche modo il logo con quel gatto rosato che simboleggia la manifestazione del Fantasio festival, aveva già campeggiato nei luoghi più significativi della città oltre ad aver creato i presupposti di qualcosa non ancora chiaro e preciso nella fertile mente di Moony Witcher.
Ora invece, dopo che la stessa Roberta Rizzo (alias Moony Witcher) ha stabilito in una apposita fiaba quale siano gli ambiti fantastici frequentati dal gatto rosa, tutti i bambini sanno che Fantasio oltre ad essere un vero personaggio fantasy è anche il simbolo più emblematico e più atteso del festival dedicato a loro.
La città di Perugia - con il suo centro storico, i suoi palazzi, i vicoli, la Rocca Paolina - sarà infatti consegnata ai bambini.
"Sono loro - scrivono gli organizzatori del festival - che ne terranno le chiavi dal 23 al 26 aprile: torna infatti - è alla sua terza edizione - il Fantasio Festival, l'evento all'insegna della creatività che lo scorso anno ha contato 70mila presenze da ogni parte d'Italia.
Un evento nazionale, multitematico (la creatività si esprime attraverso il gioco, l'arte, la manualità, la scienza, la musica, la letteratura…) e accessibile a tutti: lungi da kermesse che fondano la loro ragion d'essere sul mercato, al Fantasio Festival si partecipa in maniera totalmente gratuita, non si vende né si compra nulla: la scommessa è di divertirsi insieme, sollecitando in grandi e piccini curiosità e creatività.
Fantasio Festival ha trovato collocazione ideale nel centro storico di Perugia, capace superbamente di fare non solo da sfondo ma da protagonista alle tante iniziative e laboratori - quest'anno oltre 200 - pensati per bambini e ragazzi.
e c'è un valore aggiunto e fondamentale: Fantasio Festival si realizza grazie a una forte rete di persone motivate e al coinvolgimento diretto di case editrici, università, istituzioni, centri di studio, associazioni, cooperative.
Un ampio gruppo di soggetti qualificati del panorama nazionale e internazionale che propone un programma variegato, avendo vivacità e multidisciplinarità come guide e muse ispiratrici.
La macchina organizzativa sta già lavorando a pieni giri per accogliere al meglio i piccoli ospiti, per questa del 2009 che si annuncia come l'edizione dai grandi numeri: più di 50 eventi al giorno per ognuna delle quattro giornate di Festival; duecento tra animatori e relatori; centoventi classi partecipanti al concorso "Le avventure di Gatto Fantasio", per un totale di tremila bambini coinvolti in tutte le regioni; migliaia le iscrizioni da parte delle scuole, che stanno arrivando al Comitato organizzatore da tutto lo stivale e fanno prevedere il tutto esaurito per il week end del 25 aprile.
Diversi i luoghi del Festival, al chiuso e all'aperto, a suggellare il connubio tra l'avventura e la città di Perugia: dalla Rocca Paolina alla Galleria nazionale dell'Umbria, dall'università per Stranieri a piazza della Repubblica, da corso Vannucci a piazza IV Novembre"
Claudio Bianconi
Corriere dell'Umbria Mercoledì 1° Aprile 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie