Rottamare il minimetrò. Chiudere i negozi di kebab per incentivare i punti vendita di prodotti locali. Riaprire il centro storico alla circolazione delle automobili. E soprattutto restituire una per una tutte le multe ricevute dai perugini per colpa del T-red. Eccole le proposte di Carla Spagnoli, candidata del Movimento per Perugia,
"e questo è esattamente quello che farò quando sarò sindaco di questa città."
Ha convocato una conferenza stampa per annunciare una controquerela nei confronto del sindaco Renato Locchi.
"Il quale - ha spiegato - lo scorso mese di gennaio ha portato in giunta una proposta di querela nei miei confronti per un mio articolo di giornale.
Si trattava di un pezzo - ha chiarito l'imprenditrice - nel quale denunciavo niente altro che la verità.
Il T-red, a mio parere, non è infatti altro che una truffa a danno dei cittadini, un escamotage per far pagare ai perugini il buco di bilancio.
Questo è ciò che ho scritto, esercitando un sacrosanto diritto di critica. Con la denuncia adesso credono di fermarmi, ma non otterranno nulla."
Carla Spagnoli, in conferenza stampa, era accompagnata dall'avvocato Francesco Crisi, suo rappresentante legale
"ma anche sostenitore del progetto politico.
L'ipotesi di querela portata avanti dal primo cittadino è delittuosa - ha sottolineato l'avvocato - noi non siamo più disposti a sostenere questa egemonia culturale."
Ed è proprio contro quello che lei stessa ha definito come
"regime arrogante dell'attuale classe politica"
che Carla Spagnoli si è più volte scagliata.
"La polemica con la prefettura di questi giorni non è che l'ennesima dimostrazione della tracotanza di questa classe dirigente: anni e anni di potere hanno portato i nostri amministratori ad atteggiamenti che non sono più tollerabili."
Ma l'imprenditrice perugina non ha risparmiato frecciate nemmeno all'opposizione:
"a cosa hanno saputo reagire in questi anni? Quali grandi prese di posizione ci hanno proposto? Sono stati capaci soltanto di incatenarsi alla fontana per sorridere di fronte ai fotografi, ma nulla di più.
L'opposizione ci ha regalato nè più ne meno di quanto ha dato alla città la maggioranza: il nulla più assoluto.
Siamo noi l'unica vera novità di questa campagna elettorale - ha concluso la Spagnoli in chiusura di conferenza - è tempo che Perugia e i nostri avversari se ne rendano conto"
Federica Grandis
Corriere dell'Umbria Giovedì 9 Aprile 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie