Sarà una settimana importante, forse decisiva, per la Perugia-Ancona. Stamattina alle 12,30, infatti, è in programma la cerimonia di abbattimento del diaframma della galleria di Collalto, a Fossato di Vico. Si tratta della prima galleria, lunga complessivamente 234 metri, sull'asse Perugia-Ancona, nell'ambito dei lavori di potenziamento della ss76, tratto Fossato di Vico-Cancelli. Ma soprattutto questa settimana ci sarà il pronunciamento del Tar sull'appalto della variante alla strada statale 318 di Valfabbrica nel tratto compreso tra Valfabbrica e Casacastalda, lungo la Perugia-Ancona. Al momento dell'aggiudicazione dell'appalto alla Carena Impresa di Genova c'era stato un ricorso al Tar dell'Umbria da parte della Pivato, ditta seconda classificata nella procedura, che aveva chiesto e ottenuto la sospensiva dell'appalto.
"L'auspicio - spiega il sindaco di Valfabbrica Ottavio Anastasi, che da sempre si sta impegnando per cercare di sbloccare i lavori su questo tratto di strada - è che il tribunale amministrativo decida in fretta, in un modo o nell'altro, per poter far ripartire i lavori. Infatti il mancato pronunciamento del Tar rischia di prolungare ancor più la ripresa dei lavori su questo tratto di strada tra Valfabbrica e Casacastalda che rappresenta un vero e proprio collo di bottiglia formato da un tratto, a dir poco tortuoso, aggravato da una mole considerevole di traffico pesante. "Insomma - come aggiunge il sindaco Anastasi - se non si arriva in fretta al ripresa dei lavori si rischia di perdere tanti altri mesi perchè sino alla primavera sarà molto difficile riprenderli". "Quello che ci conforta - aggiunge il sindaco Anastasi - è che nel tratto da Pianello a Valfabbrica i lavori stanno procedendo a gran ritmo e questo ci consola sul fatto che almeno in questa parte di territorio la nuova Perugia-Ancona potrebbe arrivare abbastanza velocemente. Ma certo il tratto da Valfabbrica a Casacastalda è quello che più ci preoccupa". Lavori che hanno avuto una storia decisamente travagliata considerando che questo appalto fa riferimento al completamento dei lavori iniziati dalla ditta Grassetto, interrotti nel 2007, quindi tre anni fa. Gli interventi oggetto dell'appalto - seguiti direttamente dall'Anas e non dalla Quadrilatero - consistono quindi nel completamento dell'opera avviata per un tratto di circa quattro chilometri e includono l'ultimazione dello scavo della galleria "Picchiarella", la realizzazione di un'altra galleria di circa 300 metri e di sei viadotti in parte già realizzati.
La durata dei lavori è prevista in circa due anni e mezzo, a partire dalla consegna. Una volta completata, l'opera si collegherà a est con un ulteriore tratto di variante in via di ultimazione fino a Sospertole, che si congiunge a sua volta con il tracciato a quattro corsie già aperto al traffico, consentendo quindi di bypassare completamente l'attuale strada statale 318 da Valfabbrica fino a Fossato di Vico. Il tratto Valfabbrica-Casacastalda-Sospertole funzionerà a due corsie in attesa dei lavori per il raddoppio delle gallerie "Picchiarella" e "Casacastalda", già programmati dall'Anas per un investimento complessivo di circa 100 milioni di euro, che consentiranno la continuità delle quattro corsie lungo tutta la direttrice Perugia-Ancona. I lavori saranno appaltati nei tempi consentiti dall'effettiva disponibilità delle risorse finanziarie
Corriere dell'Umbria Martedì 23 Novembre 2010

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie