Prodotti tipici agroalimentari e dell'artigianato in esposizione, da venerdì 19 a domenica 21, nel centro storico di Passignano, dove si terrà la seconda edizione della mostra-mercato "Sapori e mestieri d'autunno", organizzata dal Comune in collaborazione della Pro loco. Lungo via della Vittoria e via della Libertà, nonché in piazza Vignoli saranno allestiti appositi stand per un totale di 400 metri quadri di superficie coperta, ma molti saranno gli espositori che parteciperanno con proprie attrezzature espositive per allestire una vetrina del meglio dei prodotti tipici dell'Umbria. Insieme alle imprese agricole e artigiane di Passignano e del comprensorio, saranno presenti aziende provenienti un po' da tutta la regione. Tra queste ci saranno anche imprese produttrici di olio extravergine d'oliva vincitrici di concorsi nazionali, nonché alcune cantine della Strada del vino Colli del Trasimeno. Negli stand della mostra-mercato (aperta venerdì dalle 15,30 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20) si potrà assistere a dimostrazioni di produzione di manufatti in ceramica e di lavorazione del merletto e di ricami da parte di diverse scuole umbre. Parteciperanno alla manifestazione anche la Comunità montana con materiale sulla diversificazione delle colture e la Tsa, che fornirà materiale informativo sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Sarà inoltre possibile effettuare degustazioni di vini della Cantina Gattobigio. Per tutta la durata della kermesse, resterà aperta, nella sala consiliare del palazzo municipale, un'esposizione della Scuola di ricamo "Il Pischiello" di Passignano. Inoltre sabato, alle 10, presso gli stand di via della Vittoria, la giunta comunale incontrerà gli alunni del locale istituto comprensivo statale "Dalmazio Birago". In programma l'iniziativa "Una mela offerta a tutti", organizzata dall'amministrazione del Comune.
"La prima edizione della manifestazione - dice l'assessore all'Agricoltura, industria, commercio e artigianato, Ferdinando Zucchetti - ha riscosso un successo che è andato al di là delle aspettative. Per questo abbiamo deciso di riproporla, in quanto strumento di promozione delle aziende e delle loro produzioni tipiche e di qualità in un momento che appare particolarmente difficile per l'economia."
Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco di Passignano, Claudio Bellaveglia:
"In una fase recessiva come quella che stiamo vivendo, crediamo possa essere utile organizzare un'occasione di valorizzazione della storia, delle tradizioni e dei prodotti delle imprese del territorio e più in generale dell'Umbria"
Sergio Spaccapelo
Corriere dell'Umbria Giovedì 11 Novembre 2010

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie