Brindisi di fine anno sulla neve? Anche in Umbria si potrà fare. Le previsioni meteo parlano infatti di una perturbazione che dovrebbe interessare il Cuore verde d'Italia. Per venerdì 30, in particolar modo, sarà l'appennino umbro-marchigiano ad essere interessato da fenomeni a carattere nevoso, anche a bassa quota. A tutto vantaggio dei vari impianti disseminati nella regione e lungo i confini. Ma a che punto è la "preparazione" delle stazioni sciistiche umbre e di confine?

In generale di neve ce n'è ancora poca, ma alcune piste sono state già aperte al pubblico in occasione del week end di Natale, quando la prima neve ha fatto la comparsa su diverse zone dell'Umbria e del centro Italia. Una spruzzatina, che però ha già messo in moto il popolo del "circo bianco", che non si è fatto pregare più di tanto per mettere gli sci ai piedi e andare a gustarsi la prima neve della stagione. A Pian delle Macinarie, sul Monte Cucco, l'anello della Fragolosa (dove la neve ha superato i tre metri) e il campo scuola sono già perfettamente battuti da giorni e anche ieri alcuni appassionati si sono cimentati nello sci di fondo. Un antipasto in vista dell'inaugurazione annuale delle piste che avverrà domani mattina (ore 11,30) alla presenza del presidente della Provincia Vinicio Guasticchi, accompagnato dall'assessore al turismo Roberto Bertini, e delle istituzioni locali. Una Provincia che punta forte al rilancio degli impianti sciistici, soprattutto di Forca Canapine (a breve sono attese novità), dove al momento, complice anche il forte vento delle ultime ore, è aperto solo il campo scuola.
Ancora chiusi gli impianti dei Sibillini e di Valsorda: la poca neve caduta nei giorni scorsi ancora non permettono l'apertura degli anelli dove si pratica lo sci di fondo. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.sciareinumbria.it. Meglio le cose vanno nelle località nevose di confine, che da sempre vedono molti appassionati umbri cimentarsi con le attrezzature invernali. A Ussita il giorno di Santo Stefano è stato festeggiato con l'apertura della nuova seggiovia quadriposto che ha portato in quota non meno di 500 persone. Sono state soprattutto famiglie, del posto o di passaggio, che hanno approfittato per portare i bambini a giocare sulla neve, visto che la bufera natalizia ha spazzato via la neve caduta in precedenza.[…]

Biagio Speranza
Corriere dell'Umbria Mercoledì 28 Dicembre 2011

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie