Mostra Animals and the city 3

"Dio li fa e Sant'Antonino l'accoppia" ("Dio li crea e S. Antonio li accoppia") si dice ironicamente di una coppia piuttosto improbabile. La qualifica di protettore degli animali (ma anche delle persone) è attribuita a Sant'Antonio Abate, detto anche "del porcello", per distinguerlo dall'omonimo santo di Padova.

La sua festa aveva un posto di rilievo nel calendario rituale agricolo. Nell'iconografia viene anche ricordata la lotta di Sant'Antonio col demonio, simboleggiato dal porco (il diabolico) e dalle fiamme (il bruciore della malattia). Appunto agli animali è dedicata la mostra del concorso fotografico "Animals and the city 3" (in sinergia con Amico Peloso), aperta da stamane presso l'oratorio di San Giovannino. Al civico 49, allo stand Enpa, incontro con le unità cinofile della Protezione Civile.
Ancora animali nella mostra al Sansalù (civico 84) sull'iconografia del santo. Agiografica l'esposizione di acquarelli di Antonio Vincenti al civico 41. Dalle 13,30 alle 17,30 il corso "Il tuo cane cittadino modello", con istruttori professionali, riservato ai padroni che vogliono la propria bestiola educata, obbediente e rispettosa delle regole. Alle 15,30, nel cortile della chiesa di S. Antonio, tradizionale benedizione degli animali con don Luciano Tinarelli (che sostiene sempre "tocca benedire i padroni!") e frà Giacomo Paris, borgarolo doc, oggi padre spirituale dell'associazione.
Il clou dell'animalismo si raggiungerà nelle animatissime visite guidate agli stazzi dei pony e altre bestiole, collocati in punti strategici del Borgo. I bambini (dalla materna alle elementari alle medie), accompagnati da insegnanti e genitori, si godono in pieno questo momento, carico di entusiasmo e affettività. Aperto il tradizionale mercatino. La messa alle 11, con la benedizione del "dolcepane" di S. Antonio, su antica ricetta perugina. La tradizionale preparazione verrà distribuita in cestini a far capo dalle 15. I proventi andranno in attività benefiche a favore della ricerca. Qualche anno fa, l'artista pasticcera Carla Schucani ("Sandri") fece dono di una scultura - realizzata insieme al suo braccio destro Luca Pottini - rappresentante il santo col bastone, la campana e il porcellino. La riconsegna della lunetta restaurata (vedi articolo a fianco) vedrà la presenza dell'assessore al turismo Giuseppe Lomurno, del restauratore Giovanni Manuali, Di Maria Teresa Ballarani Fiorucci (per il Lions), di Eugenio Becchetti, organista della Basilica di San Francesco in Assisi e del presidente di RiVivi Borgo Sant'Antonio, Francesco Pinelli.

Corriere dell'Umbria Martedì 17 Gennaio 2012

 

Scopri le offerte di alimenti accessori ed idee regalo su Cani e Gatti Pet Shop!

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie