[...] cinque milioni e centomila euro. A tanto ammonta la spesa per gli incarichi dirigenziali del Comune dal primo agosto 2009 fino al 31 dicembre 2011.
Data in cui scadranno la maggior parte degli incarichi assegnati dal sindaco Wladimiro Boccali il 30 e il 31 luglio scorsi.
I conti li snocciola la determina dirigenziale numero 377 del 31 luglio. A cinque milioni e spiccioli si arriva con i 925 mila euro previsti per l'anno in corso e per 2,214 milioni di euro che sono stati duplicati per tutto il 2010 e tutto il 2011.
Insomma, una tombola per ventinove mesi.
Non per tutti i dirigenti, però, è assicurato il mantentimento nella posizione per i 29 mesi previsti dal decreto del sindaco.
C'è chi è stato assegnato nell'incarico fino alla fine dell'anno in corso (per esempio Firmano Proietti Righi per l'Unità operativa Sviluppo e gestione dei sistemi informativi) e chi, invece, rischia di veder mutata la sua posizione in base all'attuazione del nuovo schema di riorganizzazione.
E quindi l'ipotesi di cambiamento passa per gli incarichi assegnati a Gabriele Alessandro De Micheli, Roberto Chiesa, Fabio Ricci, Fabio Zepparelli, Angelo Mantovani (anche per lui l'incarico scade a fine 2009), Paola Panichi e Franco Marini.
Non verranno toccati nelle loro funzioni, per i ventinove mesi che vanno dal primo agosto scorso alla fine del 2011, invece gli incarichi dirigenziali per Carmen Leombruni, Floretta Serranti, Carla Trampini, Alberto Corneli, Loredana De Luca, Maurizio Cipolloni, Donatella Picchiotti, Silvio Cipriani, Maurizio Tarantino, Dante De Paolis, Luca Conti, Nicoletta Caponi, Antonella Vitali e Daniela Sarnari.
Per gestire i posti vacanti sono stati assegnati pure incarichi ad interim fino alla fine dell'anno a Piergiorgio Monaldi che guiderà anche le Grandi opere, a Carmen Leombruni per Edilizia privata e sportello unico e Dante De Paolis per le Società partecipate.
Proprio Dante De Paolis è uno dei cinque manager scelti dal sindaco che non fanno parte della struttura comunale e che hanno l'assunzione a tempo determinato che scadrà con il periodo dell'incarico assegnato.
Oltre a De Paolis fanno parte del pacchetto degli esterni Silvio Cipriani, Firmano Proietti Righi, Maurizio Tarantino e Luca Conti.
Tornando ai numeri salta all'occhio come per il dirigente che gestirà il gabinetto del sindaco (Luca Conti) è stata prevista la retribuzione di posizione al massimo livello in attesa che vengano assegnate le pagelle, cioè che venga definita la procedura di valutazione.
Se la pagella non dovesse arrivare al massimo dei voti è stato previsto un conguaglio dell'importo assegnato.
Stessa situazione, cioè retribuzione di posizione assegnata prima della valutazione, sia per la Struttura Centro Storico (pari al livello che già è in godimento all'architetto Leombruni) che per la Struttura progetti europei e Turismo (Silvio Cipriani) a cui viene assegnata la quarta fascia.
Intanto lascia la burocrazia comunale (anzi l'ha lasciata il primo settembre) il project manager dei "Progetti Strategici" con un accordo di risoluzione consensuale da 79mila euro lordi.
I maligni fanno i conti e dicono che per un dirigente che lascia, il Comune ne infila due in più: la Struttura organizzativa del gabinetto del sindaco e quella relativa al Centro storico.
di Luca Benedetti
Il Messaggero Mercoledì 9 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie