É in arrivo la XIV edizione del Trasimeno Blues Festival, un grande appuntamento che quest'anno si svolgerà dal 23 luglio al 2 agosto, rianimando i nove Comuni del comprensorio lacustre.
Ieri mattina presso la sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni a Perugia è stato presentato il programma completo del Festival.
Massimo Bianchi, presidente della Comunità Montana del Trasimeno e Medio Tevere, ente coordinatore della manifestazione, ha dichiarato:
"Trasimeno Blues è sicuramente l'evento più atteso e significativo che si svolge intorno al Trasimeno e con i suoi 50mila visitatori della scorsa edizione ha dimostrato di essere uno strumento di grande importanza per il turismo e per l'immagine di tutta l'area."
L'Amministratore unico dell'Apt, Stefano Cimicchi, ha sottolineato:
"Il segreto dei successi del territorio umbro è la ricerca e la promozione di proposte culturali variegate - come Umbria Jazz-; ed il Trasimeno Blues giunto alla sua 14esima edizione dimostra come sia ormai radicato nel territorio, una vera e propria chicca della nostra regione con un'offerta culturale ad ampio raggio grazie ad una serie di attività diversificate e di grande spessore.
Anche per questo stiamo lavorando per sviluppare un gemellaggio con la città di Chicago ritenendo indispensabile la creazione di network per dialogare con diverse parti del mondo e superare così la ciclicità del turismo."
Tra le grandi novità dell'edizione 2009 ci sono le Clinics di Trasimeno Blues che daranno la possibilità ai musicisti di approfondire lo studio della chitarra insieme al grande chitarrista blues-jazz Scott Henderson.
mentre un altro workshop sarà tenuto dal batterista Peter Erskine a Magione. Il Summer Campus, della durata di tre giorni, avrà luogo a Passignano durante il week-end conclusivo di Trasimeno Blues, da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto, e sarà coordinato dal musicista ed insegnante della Scuola di Musica Ladybird Project di Roma, Paolo Patrignani.
Tra gli interventi durante la conferenza stampa, quello di Fabrizio Visconti: il vicepresidente della Pro Loco di Poggio Picenze ha ringraziato l'organizzazione del festival e gli enti promotori, per l'iniziativa in sostegno al Festival Blues di Poggio Picenze, comune abruzzese tra i più colpiti dal terremoto dello scorso aprile, per il quale Trasimeno Blues raccoglierà dei fondi con la vendita del CD compilation "Umbria Blues Collection For Abruzzo" che conterrà brani delle band umbre presenti anche nel cartellone di quest'anno.
Sono dunque in arrivo gli 11 giorni di musica itinerante in cui i territori più affascinanti del lago saranno attraversati da grandi artisti di fama internazionale, ed un programma ricco di novità, come ha spiegato Gianluca Di Maggio, direttore artistico del Festival: "Il grande protagonista sarà lo strumento principe del Blues, la chitarra, celebrata con il Fender Museum al Palazzo della Corgna di Città della Pieve (80 Fender Stratocaster con alcuni pezzi unici) e con la partecipazione dei più straordinari chitarristi della scena musicale contemporanea.
Il Trasimeno Blues - prosegue Gianluca di Maggio - ospiterà alcuni grandissimi performers contemporanei, dei veri e propri guitar heroes del nuovo millennio: il leggendario Robben Ford (fondatore della band fusion Yellowjackets, suonò anche con Miles Davis), la nuova stella nascente della chitarra Matt Schofield, e ancora Chris Cain e Ronnie Baker Brooks, nonché l'atteso ritorno della chitarrista serba Ana Popovic.
Il pubblico già freme nell'attesa di Jack Bruce, mitico bassista dei Cream, e Robin Trower, chitarrista e cantante dei Procol Harum.
Grandi bluesman, insomma, a garantire anche quest'anno intensi momenti di musica.

Floriana Lenti
Corriere dell'Umbria Martedì 23 Giugno 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie