Cibi con etichette incomplete e scaduti. Lasciate per mesi sui banconi nonostante la scadenza fosse già superata. Ogni massaia sa bene che al momento della spesa deve osservare bene le etichette affisse sui prodotti.
Questo per conoscerne la provenienza, rintracciare quella che ormai si chiama la filiera, e essere certa della sua provenienza e qualità.
Ma anche per verificare con attenzione la data di scadenza. Non sempre questo è possibile. Il cliente distratto e di fretta può essere facilmente ingannato ma non tutti. I più attenti osservatori no: è facile notare su alcuni negozi e supermercati prodotti già scaduti lasciati sugli scaffali, magari messi in prima fila davanti a prodotti più freschi, a portata di mano.
É chiaro che un'etichetta con la dicitura "da consumarsi preferibilmente" permette una maggiore elasticità nella gestione e nei controlli ma certo per i prodotti "freschi" dopo un mese, pare chiaro che non sia più possibile chiudere un occhio.
Nè rischiare la salute. I militari del nucleo antisofisticazione dei carabinieri di Perugia, nel mese di agosto, hanno effettuato 184 ispezioni igienico sanitarie ed amministrative, nel corso delle quali sono state rilevate 8 infrazioni penali e 52 amministrative.
Infrazioni che hanno interessato tutte i settori e tutti i centri dell'Umbria. Violazioni Sono stati segnalati all'autorità amministrativa per l'utilizzo di automezzi, adibiti esclusivamente al trasporto sostanze destinate all'alimentazione umana, per trasporto sostanze zootecniche e per l'omessa registrazione delle pulizie effettuate sugli automezzi, due ditte di trasporti di Assisi e Perugia.
Un'altra segnalazione è arrivata per carenze igienico strutturali, a carico di un deposito di latticini di Terni, un bar enoteca di Orvieto e per uno stabilimento balneare di Castiglione del lago.
Raffica di violazione per inadeguatezza nelle procedure di autocontrollo e mancanza del relativo manuale, per ridurre i rischi igienico-sanitari dell'attività, a carico di un agriturismo di Foligno, due pub di Terni, quattro stabilimenti balneari di Piediluco e Passignano sul Trasimeno, un disco pub di Bastia Umbra, un ristorante di Magione, un negozio di alimenti etnici di Perugia, cinque bar di Perugia, Castiglione del lago e Terni, una rivendita di prodotti ittici di Foligno; Segnalato inoltre dagli uomini del comandante Marco Vetrulli l'utilizzo di personale adibito al locale cucina, sprovvisto degli indumenti previsti dalla legge in un ristorante cinese sempre di Perugia.
Detenzione di alimenti Rischia fino a 3mila euro di multa il titolare di un supermercato di Assisi.
I militari hanno rilevato cibi con scadenze e termine massimo di conservazione oltrepassato, confezionati sottovuoto senza la dovuta autorizzazione e privi delle indicazioni di legge necessarie alla rintracciabilità.
Nel corso dei controlli sono stati sottoposti a sequestro sanitario per la successiva distruzione circa 30 chili di formaggio sottovuoto, per lo più parmigiano lasciati sugli scaffali quando erano già scaduti due mesi prima.
I controlli del Nas hanno riguardato poi l'ampliamento dell'attività di somministrazione di alimenti a carico di uno stabilimento balneare di Piediluco, una discoteca ed un ristorante di Terni, l'ampliamento della capacità ricettiva a carico di una residenza protetta di Città di Castello, l'inadeguatezza strutturale del magazzino per alimenti in uno stabilimento di Magione.
Sono state notate carenze igienico sanitarie infine come anche la mancanza di cartellini degli ingredienti sui prodotti esposti per la vendita in un bar pasticceria di Orvieto; pesce congelato senza la prescritta autorizzazione sanitaria; un deposito di alimenti sprovvisto di regolare autorizzazione e somministrazione alimenti e bevande all'interno di un chiosco abusivamente realizzato, a carico di un discoteca all'aperto di Foligno, che a seguito di richiesta degli uomini del Nas è stata chiusa dal sindaco; contestata pure l'attivazione di un agriturismo sprovvisto della prescritta autorizzazione regionale a Cerreto di Spoleto: al riguardo l'autorità sanitaria locale, su richiesta del Nas ha emesso un'ordinanza di immediata chiusura dell'attività a seguito delle carenti condizioni igienico sanitarie riscontrate durante il controllo.
Contestato inoltre l'utilizzo di aree non autorizzate quali sale da ballo e locali per la somministrazione alimenti, in una discoteca di Passignano sul Trasimeno.
Infrazione a cui ha fatto seguito da parte del sindaco l'ordinanza sindacale di immediata chiusura ed interdizione al pubblico delle aree impropriamente utilizzate.
e ancora. Contestata l'esposizione per la vendita di formaggi e salumi sprovvisti delle indicazioni di legge relative alla rintracciabilità in un supermercato di Foligno dove sono stati sottoposti a sequestro sanitario ed avviati alla distruzione circa 40 chili di salumi e formaggi.
Violazioni penali Erano state lasciate nel parcheggio della ditta per tre giorni sotto il sole cocente di questa lunga estate.
Segnalata all'autorità giudiziaria la detenzione di circa 3.000 bottiglie di acqua, esposte ai raggi solari e quindi potenzialmente pericolose per la salute.
Segnalato anche un 25enne nativo di un comune dell'orvietano per duplicazione abusiva di 86 cd musicali privi dei contrassegni Siae e successivamente utilizzati all'interno di un night club dell'orvietano.
Il titolare è stato sanzionato amministrativamente con una multa di 13.000 circa, per aver utilizzato i cd all'interno del locale e per aver adibito abusivamente a deposito alimenti e bevande un locale garage privo della prescritta autorizzazione e non idoneo allo scopo.
Segnalato all'autorità giudiziaria infine un ristoratore di Passignano sul Trasimeno per dichiarazioni false in atto pubblico.
L'uomo per utilizzare una più ampia superficie di marciapiede per la somministrazione di alimenti aveva dichiarato falsamente di esserne autorizzato all'utilizzo.
I controlli proseguiranno nelle prossime settimane concentrandosi in particolare nelle mense scolastiche
Corriere dell'Umbria 9 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie