Sono tante le iniziative legate al turismo che hanno costellato questa primavera; altre si accingono a fare da ponte tra la primavera e l'estate, altre ancora si proiettano verso l'autunno. Insieme diventano un unico evento turistico di qualità e di grande portata, caratterizzato dal felice connubio tra il pubblico, rappresentato dal Comune, e il privato. Promuovere il territorio attraverso iniziative legate a uno o più prodotti tipici, è tra le carte vincenti di questa fioritura turistica. A Perugia, dove già si svolgono 19 mercati e 14 fiere, l'assessore al Turismo e allo Sviluppo Economico, Giuseppe Lomurno, ricorda che Perugia offre nel periodo primaverile una invidiabile concentrazione di mostre, un festival come quello Internazionale del Giornalismo, e tante altre manifestazioni che ne fanno anche in questa stagione un polo turistico. Di seguito una carrellata delle principali iniziative

Pasqua in Centro
53 stand piazzati nel centro storico (Corso Vannucci, Piazza IV Novembre, Piazza Italia, Rocca Paolina), hanno dato vita alla seconda edizione di Pasqua in centro, patrocinata dal Comune e organizzata da Cosap 99, Sericom e Consorzio Umbria in tavola. La collaborazione tra pubblico e privato permette di offrire con questa manifestazione un centro storico più ricco, in grado di essere vissuto dai cittadini e dai turisti non solo come il centro di una città d'arte e di cultura, ma anche come il salotto buono dove si scambiano tradizioni enogastronomiche e prodotti di qualità a filiera corta, è il biglietto da visita di una città che ha nel turismo un valore aggiunto, sostiene l'assessore allo Sviluppo economico e al Turismo, Giuseppe Lomurno, che precisa:
"Un turismo che si attesta al 12% del Pil, potrebbe diventare una delle più grosse aziende di Perugia, puntando a raggiungere il 20%."
Fiera di Primavera a Pian di Massiano
220 espositori e non soltanto umbri, un vasto assortimento merceologico e sessanta tra artigiani, hobbisti e titolari di piccolo antiquariato, hanno costituito l'ossatura della Fiera di Primavera, sabato 24 e domenica 25 aprile a Pian di Massiano. La collaborazione con la C.I.A. (Confederazione italiana agricoltori), ha portato alla manifestazione trenta suoi iscritti, con una articolata gamma di generi di enogastronomia tipica e prodotti della terra, sia locali che provenienti da altre regioni italiane. La partecipazione del Circolo Naturalistico di Perugia ha fatto apprezzare interessanti collezioni di erbe rare. Organizzata da Cosap 99, la manifestazione, alla X edizione, è la seconda per importanza dopo la Fiera dei Morti. Nel 2009 fu vistata da 50 mila persone, con un giro di affari di 150-200 mila euro.

Umbria Wine Festival
La quinta edizione di Umbria Wine Festival, organizzata dall'AIS (Associazione Italiana Sommeliers), Sezione Territoriale dell'Umbria, in collaborazione con la Facoltà di Agraria dell'Università di Perugia, si è svolta nel chiostro di San Pietro, sede della Facoltà di Agraria, nei giorni 24 e 25 aprile.
"Il vino come veicolo d'eccellenza, e non solo per far conoscere il meglio delle produzioni locali, ma anche i luoghi dove queste eccellenze nascono, con la loro storia, la loro bellezza e loro cultura e, soprattutto, far conoscere e apprezzare lo stile di vita che contraddistingue Perugia e l'Umbria. Per questo Perugia, che rappresenta l'Umbria nel mondo, ha accolto questa manifestazione e vuole che anche i territori vicini, in particolare quelli dove il vino è un prodotto di qualità, vengano conosciuti"
, commenta l'assessore al Turismo Giuseppe Lomurno. a Umbria Wine Festival hanno partecipato 60 aziende (tra cui tutte le emergenti), con 800 vini. All'interno di questa edizione anche il Master Internazionale dei Vini Passiti e da Meditazione, attribuito a 15 sommelier professionisti attraverso un concorso nazionale. Movimento turistico ma anche economico, quello legato al settore enologico 2010: in maggio, Vini nel mondo e Cantine Aperte, in agosto Calici di Stelle e, dal 30 settembre al 4 ottobre, il 44° congresso nazionale Ais, che porterà a Perugia, sede istituzionale del congresso, circa 600 persone provenienti da tutta l'Italia. Eventi collaterali al congresso prevedono il coinvolgimento anche di altre eccellenze enogastronomiche e manifatturiere.

Attravers... Arna & Sentieri Aperti
"Dal particolare al generale seguendo il filo chiamato ambiente". Così l'assessore Lorena Pesaresi inquadra l'iniziativa Attravers…Arna & Sentieri Aperti, esempio concreto di ecomuseo che si aggancia alla conferenza internazionale Alleanza per il Clima Local solutions for change. Perché, sostiene la Pesaresi, "l'obiettivo comune è lavorare per contrastare e prevenire i mutamenti climatici, e una "camminata" contribuisce a mantenere pulito il nostro ambiente di vita naturale". Se poi a ciò si aggiunge l'importanza di mettere insieme una comunità, ridare dignità a luoghi importanti per chi lì vive, e riuscire a collaborare tra le varie associazioni del territorio, si capisce bene l'importanza di questa iniziativa arrivata alla sua IV edizione.
Percorrendo le terre dell'Alfani bandito da Perugia, le camminate hanno portato alla riscoperta del percorso naturalistico che va dal Tevere al Chiascio attraverso il territorio d'Arna, e alla riscoperta del patrimonio naturalistico-storico e culturale-ambientale che dovrà essere inserito nel futuro Ecomuseo del Tevere.
Le 5 camminate a tema, da aprile a maggio, hanno toccato Civitella d'Arna, Pianello, Ripa, Pilonico Paterno, Sant'Egidio.

Feste e sagre
Ad aprire il cartellone 2010 è stata la Festa di San Pietro martire a Lidarno, a cavallo tra aprile e maggio; l'ultima sarà la Festa San Martino dei falò a San Martino in colle, che si svolgerà in novembre.
Sono in tutto 55 le feste e le sagre autorizzate dal Comune per l'anno in corso. L'assessore alle Attività economiche e al Turismo Giuseppe Lomurno, le definisce "uno straordinario campionario di iniziative che va oltre l'aspetto puramente economico. Le sagre e le feste sono anche occasione di valorizzazione e Tra gli appuntamenti Fuori Porta una visita ai muri dipinti di Mugnano riscoperta del territorio, un modo per rivitalizzare tradizioni, non solo agroalimentari. Spesso servono, attraverso i loro introiti, a realizzare opere utili alla comunità o si propongono fini sociali. In ogni caso, rappresentano voglia di aggregazione, capacità organizzativa, strumento di solidarietà". Le manifestazioni sono promosse dai soggetti più vari, quali associazioni culturali, associazioni sportive, pro loco, parrocchie, partiti politici, organismi sindacali. Si tratta nella stragrande maggioranza dei casi di manifestazioni "ricorrenti" - quest'anno ritorna anche la Festa della Madonna Assunta in Cielo, che si svolge ogni cinque anni a Collestrada - ad eccezione di tre che sono alla loro prima edizione: "Diavoli in Festa a Casa del Diavolo", "Ramazzano Le Pulci - In festa per lo Sport" a Ramazzano, "Sagra dello gnocco fritto" a Pilonico Materno.
Tra le più antiche, quelle che si svolgono a Pila e San Martino in colle. Comunque, l'interesse dei cittadini, ma pure dei turisti, nei confronti di queste manifestazioni è sempre molto elevato, se si pensa che questa voce è una delle più consultate nel sito internet del Comune. Nel 2009 si sono effettivamente svolte 50 manifestazioni, rispetto alle 56 programmate. Non sono state effettuate le feste politiche, quali la Festa di Liberazione a Ponte Valleceppi, le Feste del Partito Democratico a Pretola, a Casenuove di Ponte della Pietra, a Collestrada, a San Marco, e la Festa della Solidarietà a Santa Sabina. Perugia fuori porta Un tour fra le bellezze artistiche e gastronomiche di Mugnano, Fontignano, Montepetriolo, San Martino dei Colli e Poggio delle Corti, per riscoprire parti del territorio e anche sapori della tradizione. Da maggio a ottobre, cinque tappe fra i borghi delle campagne perugine, grazie all'iniziativa promossa dal Comune di Perugia – assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo e Associazione di Promozione Sociale "Lingua in Corso", in collaborazione con le pro loco dei paesi coinvolti. Le date: 23 maggio, 13 giugno, 5 settembre, 26 settembre, 10 ottobre.
Il costo è di 35 euro a persona, per prenotare: 075.5732272/349.1095196 (sabato e domenica), oppure: linguaincorso@linguaincorso.com.
Comune di Perugia Mercoledì 2 Giugno 2010

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie