La … nuova scalinata di Sant'Ercolano

Sant'Ercolano si rifà il look. Non parliamo di semplice maquillage, ma di un lavoro di sostanza. Sono infatti oltre ottomila i mattoni necessari per costituire il patchwork in rifacimento. Si tratta della superficie che, movendo dalle scalette dell'antica via "del Lione", s'incunea tra il civico 42, via Campo Battaglia e via Guerriera. Da qui - come recita il nome - passavano le schiere dei rissosi perugini che, ogni primo marzo, si affrontavano nella "battaglia dei sassi". Scontro tra i rioni "de sopra" e quelli "de sotto", rivalutato dal marziale Braccio Fortebraccio, ma stigmatizzato dalle prediche di San Bernardino. Via Campo Battaglia rinverdisce, dunque, gli antichi fasti.
Dopo molti mesi di chiusura, è stata riconsegnata alla città, nell'ottobre scorso, in un aspetto curato e dignitoso. Ma Sant' Ercolano doveva essere finita. Mancava appunto un pezzo importante al completamento dell'opera. Difatti la parte vecchia laterale, logorata e sconnessa, sulla sinistra di chi scende, faceva a pugni col rifacimento integrale della sezione altra di corso Cavour.
La cui ristrutturazione ha interessato anche tutto il lastricato posto ai piedi della basilica dedicata al vescovo "defensor civitatis". Mancava semplicemente il mosaico in mattoni compreso tra le scalette, l'edicola e le antiche strade che esaltano, anche nel nome, la bellicosità della gente del Grifo. L'impresa è alle ultime fasi del lavoro. Il geometra responsabile assicura che per ogni metro quadro sono stati utilizzati 70 mattoni montati per "coltello".
Considerata la superficie di poco superiore ai 100 metri quadrati, insieme ai tanti pezzetti da tagliare per gli smanchi laterali, sono stati necessari non meno di 8000 pezzi di laterizio, intero o segato a misura. Al momento della stretta finale manca ormai un passaggio molto delicato che interessa, stavolta, la scalinata vera e propria. Si tratta di attraversare gli scalini con un grosso tubo dell'acquedotto. Ciò ha comportato lo smontaggio di alcune di file di gradini. I singoli componenti dell'alzata e della pedata se ne stanno al momento, disordinatamente ammucchiati, in attesa del rimontaggio. Il passaggio pedonale per via Sant'Ercolano è interrotto e si devia leggermente verso la parte in mattoni appena completata. Dopo quest'ultima fase d'intervento, la scalinata sarà restituita alla sua perfetta integrità.

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie