Anche il minimetrò soffre la canicola estiva. I passeggeri a luglio si attesterebbero in media a 6.800-7.000 al giorno.
Questo il dato registrato in base all’emissione dei biglietti “Unico Perugia”.
Un ulteriore calo rispetto alle precedenti medie. Dal 4 febbraio 2008 all’8 giugno dello stesso anno, i passeggeri medi giornalieri sono stati per la precisione 7.929.
Da quando è entrato in funzione il Piano urbano della mobilità (con le corse autobus dirottate a Pian di Massiano e Fontivegge, ndr), nel lasso di tempo che va dal 9 giugno al 21 giugno 2008, i passeggeri medi sono stati 8.235.
Un aumento di 301 unità, troppo poco, almeno per l’obiettivo minimo di 15mila 300 ticket giornalieri a Pum attivato. C’è da dire che il piano della mobilità subirà una ulteriore rivoluzione a settembre, con l’entrata in campo degli studenti delle scuole, nuova linfa per il trasporto pubblico locale e per il medesimo minimetrò.
Fino ad aprile il numero dei biglietti staccati si attestava sui novemila al dì.
Ma il vero crollo c’è stato tra febbraio e marzo.
Il calo in nemmeno un mese di tempo è stato verticale.
Da undicimilacinquecento a diecimilacinquecento.
Intanto vanno avanti gli interventi contro il rumore. Sono stati già applicati i rulli della fune ai piloni in calcestruzzo tramite appositi triangoli in acciaio, dopo lo spostamento degli stessi dalla struttura in ferro dei binari.
Da dopodomani inizia la fase finale di insonorizzazione, nelle due settimane di stop per la manutenzione già prefissate.
Fissate anche nuove misurazioni dei decibel. Durante tale periodo verrà attivato il servizio sostitutivo costituito da autobus (linea mm2), con la seguente modulazione: dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 21.20; la domenica e durante i giorni festivi, dalle 8.30 alle 20.30.
L’ultima corsa quotidiana sarà 15minuti prima dell´orario di fine servizio; gli autobus passeranno con una frequenza media di sette minuti.
Si stanno per concludere - l’obiettivo è arrivare ad inaugurare entro settembre - i lavori per la scalinata sopra la stazione del Pincetto, in coincidenza con l’uscita dell’ascensore obliquo dedicato ai non deambulanti.
Il medesimo ascensore sarà oggetto del vaglio dei tecnici ministeriali per il via libera definitivo: vicino alla stazione sta sorgendo un edificio colorato che sarà l’entrata di un nuovo ristorante su due piani che animerà la parte alta dei giardini del Pincetto.
Dall’altra parte del metrò, a pian di Massiano, non si placa la polemica sulla chiusura del parcheggio a pian di Massiano.
L’assessore Claudio Bazzarri (Infrastrutture) replica:
“Il parcheggio come si sa è stato costruito ed è una grande realtà che qualifica l’ambiente e il contesto urbano e che risponde alla cultura di una mobilità tesa alla riduzione del traffico privato e a favorire l’accessibilità alla città attraverso sistemi innovativi e al passo con i tempi. Il parcheggio è stato finanziato e costruito dalla Sipa mediante un projet approvato dal Comune con un investimento ragguardevole di 7.700.000 euro e la stessa società ha deciso di alzare le sbarre rendendo l’accesso libero. Questa scelta è stata dettata non da errori commessi o da previsioni sbagliate ma dal semplice fatto che tutte le strutture e i servizi dovranno essere a regime quali il Pum, il mercato del sabato, gli esercizi commerciali nella stazione, la rispesa del campionato e delle manifestazioni. La tariffazione è sospesa in attesa dell’entrata a regime di tutte le attività”

Alessandro Antonini dal Corriere dell'Umbria del 1/08/08

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie