Esattamente una settimana fa il lago Trasimeno si trovava a meno 164 centimetri sullo zero idrometrico.
Tre centimetri in meno rispetto alla settimana precedente, secondo i rilievi effettuati dai tecnici del servizio di Difesa e gestione idraulica della Provincia di Perugia.
Domani sarà emesso il nuovo aggiornamento che con molta probabilità, visto il clima delle settimana trascorsa, segnerà un nuovo calo.
Dall'inizio del 2008 il Trasimeno è calato di 27 centimetri. Un anno fa il livello era più alto di 32 centimetri rispetto alla data di oggi e due anni fa, nel 2006, misurava 82 centimetri in più.
Uno stato critico quello del lago, certo non nuovo vista la sua ciclicità ma che, sono in molti a dire, il Trasimeno non si può più permettere.
Il basso livello delle acque rischia di compromettere duramente il tessuto economico del Trasimeno, dall'attività turistica a quella della pesca.
Accanto a questo c'è il ritardo nel completamento delle condotte che porteranno l'acqua dal Montedoglio ferme a due chilometri dal punto di allaccio per il commissariamento della ditta che esegue i lavori, l'incertezza sull'acqua dal Chiascio e la mancanza di uno stop totale agli attingimenti, da qui la crisi.
dal Corriere dell'Umbria Lunedì 6 Ottobre 2008

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie