La struttura più grande sarà lo "store". Il comparto principale dei cinque nuovi edifici di quella "cittadella svedese del mobile" a San Martino in Campo, che inizierà ad aprire i battenti per il 2013. Nel progetto presentato in Comune dalla multinazionale svedese, dalla Sea di Marsciano e da altri quattro studi di progettazione, si parla di un prospetto che si sviluppa su un lotto di oltre 32 ettari divisi in cinque comparti, vale a dire 326mila metri quadri a lato della E45. La planimetria mostra cinque nuove edificazioni (una per comparto).

Oltre allo store, che sarà il cuore commerciale della cittadella, con tanto di spazi espositivi di mobili e oggettistica per la casa, sono previsti un edificio con funzioni di deposito merci, dove i clienti potranno ritirare gli articoli che vorranno acquistare; uno stabile per la consegna delle merci a domicilio; un capannone per l'organizzazione logistica. l'edificazione delle cinque strutture è prevista in tre diverse fasi di sviluppo. La prima riguarderà lo store.

A progetto attuato, il punto vendita diventerà il centro Ikea più grande del Centro Italia. Un gigante commerciale, che significherà 180 addetti per la prima fase (più l'indotto) con un'offerta di lavoro che aumenterà a seconda della messa in atto di tutte le fasi del progetto (nei prospetti si parla di strutture e servizi per 627 lavoratori, anche se è difficile che questa quota venga raggiunta). Lo store Ikea, 30mila metri quadri di superficie, diviso in due piani (20mila al piano terra e 10mila al primo piano), sarà il fulcro dell'insediamento. Al piano terra dello store, il "comparto 1 ", troveranno posto diversi spazi. Tra questi, l'area dedicata ai bambini, l'area market, la zona self service, le casse, l'assistenza clienti e un bar. Al primo piano, invece, ci sarà lo show room, l'area espositiva dove si potranno vedere cucine, camere da letto o uffici Ikea. Oltre all'esposizione, ci sarà anche un ristorante, mensa dei dipendenti, uffici del personale, falegnameria e area riservata agli impianti tecnologici. Gli altri comparti saranno dedicati alla consegna a domicilio delle merci ai clienti, alla consegna diretta, un magazzino e uno spazio per convegni. Il tutto sarà fornito di parcheggi, aree verdi e nuova viabilità.

AN. Fo.
Il Giornale dell'Umbria Martedì 22 Novembre 2011

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie